Commissione elettorale: “La nuova legge è un ritorno al passato”

Un seggio elettorale“Si tratta di un irresponsabile ritorno al passato”. Commenta così il Consigliere comunale DS e presidente della III Commissione Permanente del Comune di Marcianise Alessandro Tartaglione la nuova legge relativa alle commissioni elettorali.
Nel corso di una delle prossime sedute del Consiglio Comunale, infatti, si dovrà nominare la nuova Commissione elettorale del Comune. L’invito alla rielezione di tale organo giunge dal Prefetto che ha esortato le Amministrazioni comunali a dare attuazione, entro le prime settimane del 2006, alle disposizioni della legge 270 del 2005, indicanti la nuova composizione delle Commissioni elettorali per i Comuni con numero di consiglieri non superiore a cinquanta. Oltre al Sindaco, la Commissione dovrà essere composta da tre membri effettivi, al posto dei precedenti sei, e da altrettanti membri supplenti. La Commissione Elettorale Comunale (C.E.C.) ha, tra gli altri, il compito di scegliere gli scrutatori per le competizioni elettorali dei prossimi anni. La modifica ha trasformato la scelta casuale degli scrutatori in una vera e propria chiamata diretta, effettuata dai componenti la Commissione. Le sole Politiche richiederanno la nomina di decine e decine di scrutatori, e qualche settimana dopo ci saranno le Amministrative.
“Sostituire il sistema a sorteggio con un sistema discrezionale – spiega Alessandro Tartaglione – mina fortemente il principio di trasparenza ed uguaglianza ormai da anni considerato dai cittadini un metodo condiviso nella nomina degli scrutatori. Proporrò al Sindaco e ai consiglieri di maggioranza – conclude il consigliere comunale – di adottare, in ogni caso, il criterio del sorteggio”.

(Visited 43 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

1 Risposta

  1. 12 marzo 2006

    […] dirà che la “sinistra” avendo nominato la gran parte degli scrutatori (vedi nuova legge elettorale da me più volte contestata) ed avendo a disposizione dei profession […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>