L’assurda battaglia allo spinello

cocainaLeggo di un’iniziativa di Alleanza Nazionale “No alla Droga”. Mi pare di capire che si tratta di una raccolta firme per sostenere una legge a Firma di Gianfranco Fini che equipara tutte le droghe senza fare distinzione tra leggere e pesanti.
Dove ci sta portando questa destra?
Nella frenesia di trovare strumenti legislativi per combattere il fenomeno delle tossicodipendenze, ancora una volta questo Governo ci porterà verso la direzione opposta, e cioè quello dell’aggravarsi della situazione attuale.
Mi spiego meglio. Tutti hanno potuto seguire le storie di Kate Moss, Palissano e Lapo Elkann. I media, proprio perchè si trattava di personaggi noti al grande pubblico, hanno approfondito l’argomento droga ed in particolar modo l’argomento cocaina. Il quadro che ne esce è drammatico e disegna una società fatta di uomini e donne di diversa estrazione sociale che fanno uso regolare di cocaina. L’unica cosa che li differenzia è che quelli ricchi si possono permettere cocaina pura o quasi pura, mentre i poveracci fanno uso di cocaina cosiddetta tagliata con diverse sostanze spesso più pericolose della cocaina stessa.
Tutto ciò è una novità assoluta. Una quindicina di anni fa non era così. La cocaina era considerata la droga dei ricchi, mentre l’eroina rappresentava la droga dei disperati. Quest’ultima, infatti, grazie ad un serrato piano di informazione e prevenzione fatta a tutti i livelli (nelle scuole innanzitutto, in famiglia, in tv, nei luoghi di aggregazione, al cinema ecc.) fu quasi completamente debellata. La mia generazione, in particolare, è stata praticamente bombardata di messaggi negativi sulla droga. Ho ancora impresso in mente il film “Cristiana F. – Noi ragazzi dello Zoo di Berlino”. Oggi possiamo affermare che quella è stata un’azione preventiva efficace.

In questo momento, invece, noi assistiamo al tentativo di mettere tutto insieme, sapendo che scientificamente non è così, distraendo, tra l’altro, energie dalla lotta a quelle droghe che creano veramente dipendenza totale. Mentre si combatte lo spinello, cresce il numero dei cocainomani e torna ad aumentare in maniera preoccupante l’uso di eroina.

(Visited 37 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>