Videosorveglianza e sicurezza di piazze e parchi pubblici

VideosorveglianzaAttrezzare le piazze e i parchi pubblici della città con sistemi di videosorveglianza per garantire la sicurezza dei cittadini e, nel contempo, l’integrità delle attrezzature e dei beni pubblici. E’ questo il tema che la III Commissione Consiliare Permanente con delega alla sicurezza, presieduta dal Consigliere Comunale Alessandro Tartaglione, si appresta a discutere nell’ordine del giorno della prossima seduta.
“L’amministrazione comunale ha dotato la città di nuove piazze e parchi pubblici – spiega Tartaglione – ora è necessario intervenire per salvaguardare i cittadini, innanzitutto, oltre che l’integrità delle attrezzature e dell’arredo pubblico della città. La proposta che porterò all’attenzione della commissione da me presieduta – continua il consigliere comunale – è quello di portare avanti un progetto di videosorveglianza che sfrutti i moderni sistemi informatici di controllo a distanza al fine di monitorare e, nel caso sia necessario, permettere l’intervento delle forze dell’ordine contro eventuali atti di criminalità e fenomeni di vandalismo”.
Il progetto, all’esame dell’apposita commissione, prevede un sistema dotato di telecamere che trattano segnali digitali, insieme ad apparecchiature in grado, attraverso reti di dati, di trasmettere immagini all’esterno o a rendere possibile la sorveglianza da remoto, senza cioè essere presenti fisicamente sul sito. I dati vengono trasferiti attraverso una rete quale ad esempio Internet ad una centrale operativa che può essere la sede della polizia municipale o/e le altre forze dell’ordine. Questo tipo di sorveglianza permetterebbe un controllo continuo su piazze e parchi con sistemi sofisticati e nel contempo molto economici.
“Il tema della sicurezza – conclude Tartaglione – rimane uno dei punti importanti perché molto sentito dall’opinione pubblica. Bisogna, che l’amministrazione non sottovaluti questo argomento e colga una necessità oggettiva della cittadinanza che è quella di sentirsi da un lato sicuri di frequentare luoghi pubblici quali parchi e piazze, e dall’altro di tutelare la cosa pubblica contro atti di teppismo. E’ chiaro che il progetto deve tener conto anche della privacy dei cittadini”.

(Visited 135 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

3 Risposte

  1. clemente inpastella scrive:

    Caro Tartaglione, di fronte al suo impegno per attrezzare di telecamere la città, le chiedo, ma chi interviene poi?, l’unica volante di polizia che ha marcianise? l’armata brancaleone dei vigili urbani? i carabinieri che intanto restano bloccati dalle auto parcheggiate in doppia fila davanti al loro comando?
    Marcianise ha una carenza abominevole di ordine pubblico, e basta fare un giro per strada per averne una visione lampante, a meno che non si vada con le fette di prosciutto davanti agli occhi. Nessuno usa la cintura e non parliamo poi del casco!
    LEi crede alle telecamere? oppure crede alla ditta che le installerà?

    Poi un ultima cosa, lo sa che beppe grillo è contro i politici? lei forse vuole fare una figata mettendo il suo link all’interno di queste pagine, ma lui non ne sarebbe certo contento.

    Siucuro di una sua risposta, forse dopo le vacanze?

    C.I.

  2. Alessandro Tartaglione scrive:

    Le rispondo anche se il suo commento è provocatorio ed offensivo.
    Che significa “LEi crede alle telecamere? oppure crede alla ditta che le installerà?”?
    Vuole alludere che il mio intervento sulla videosorveglianza abbia il solo fine di favorire una eventuale ditta? Se è così allora è anche un vigliacco. Perchè non essendosi firmato con un nome e cognome e mantenendo il suo anonimato (Lei invece conosce benissimo il mio) non posso nemmeno querelarla.
    Inoltre è anche piuttosto ignorante. Io faccio il Consigliere Comunale e non l’assessore. Esercito il mio potere di indirizzo politico programmatico e non mi occupo di atti esecutivi. Propongo le mie idee all’esecutivo e l’esecutivo valuta se tenerne conto oppure no.

    Pur tuttavia Le rispondo.

    Partiamo dalla situazione di fatto. Così come Lei dice, l’organico dei Vigili Urbani è totalmente al di sotto delle reali necessità di una grande città come Marcianise (oltre 40.000 abitanti censiti). L’installazione di un sistema di videosorveglianza (e mi riferisco esclusivamente ai parchi e le piazze) sarebbe soprattutto un deterrente. La possibilità di videoregistrare permetterebbe l’individuazione di coloro che si rendessero protagonisti di atti di vandalismo. Un pò come è avvenuto ad esempio recentemente a Firenze.

    Non so se Beppe Grillo odia i politici. Lo seguo da tempo e non mi risulta. Ma questo non importa. A me interessa quello che dice e mi piacerebbe che lo seguissero anche altri. E’ questo il motivo del mio link al suo Blog e non la “figata” coma la chiama Lei.

    Spero di ricevere altri commenti. La prego però si sforzi di essere educato!

  3. clemente inpastella scrive:

    Sig. Tartaglione, chiaro che il mio commento era provocatorio e provocatoriamente eccessivo. Lungi da me il volerla offendere. abbiamo bisogno di pace!
    Io sono un migrante che approfitta dello spazio altrui e della possibilità di agire in modo anonimo. La curiosità di vedere il suo blog è di metterci lo zampino è stata soddisfatta.
    La ringrazio anche se non sarebbe necessario e spero di ritornare presto.

    Poi quale luogo comune più conosciuto del governo ladro?
    Mi conceda anche qualche errore.
    buonasera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>