Grazie Ruotolo!

Sandro RuotoloMartedì 12 luglio 2005 alle 21.00 è andato in onda su Raitre uno speciale a firma del giornalista Sandro Ruotolo dal titolo “Rifiuti d’Italia”. Il giornalista, che ricordo con immenso piacere dai tempi in cui collaborava con Michele Santoro nei programmi di inchiesta (Samarcanda, Il rosso e il Nero, Temporeale, Sciuscià ecc.), ha girato in lungo e in largo la penisola italiana alla ricerca di una soluzione che sia compatibile sia con lo smaltimento dei rifiuti, sia con la sostenibilità ambientale.
In un anno in Italia si producono 30 milioni di tonnellate di rifiuti solidi urbani e 90 milioni tonnellate di rifiuti speciali. Di questi nel 2002, secondo i carabinieri e le denunce di Lega Ambiente, 15 milioni sono svaniti nel nulla.

Nei miei interventi ho più volte denunciato la preoccupazione che in Campania, ed in particolare nel triangolo dell’illegalità (comprendente i territori di Acerra, Caivano, Giugliano e Marcianise), si siano sversati rifiuti speciali anche tossici. L’aumento delle malattie tumorali legate all’apparato respiratorio e gastrointestinale, aumentano questa preoccupazione.

Ormai i rifiuti speciali vengono smaltiti illegalmente anche al Nord, come dimostrano le recenti inchieste della magistratura. L’inchiesta di Ruotolo attraversa da sud a nord il disastro ambientale provocato da anni di gestione illegale delle discariche.
Infine lo speciale di Raitre analizza come hanno risolto il problema alcune realtà d’Italia come Brescia ed il Veneto. Raccolta differenziata porta a porta, inceneritori e quel poco che rimane in discariche supercontrollate. Questa la soluzione a cui dovremmo arrivare per risolvere il problema in Campania.
Purtroppo la camorra, che lucra sulle discariche abusive, con la collaborazione sciocca di forze populiste di sinistra ed amministratori demagoghi di destra hanno impedito una comunicazione trasparente sul ciclo dei rifiuti. La Campania, unica regione del sud che ha deciso da oltre 10 anni di costruire i termovalorizzatori, non li riesce a costruire.
Grazie Sandro Ruotolo per il tuo equilibrio nel raccontarci la verità sui “Rifiuti d’Italia”

(Visited 35 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

1 Risposta

  1. lello arena scrive:

    Ho visto la trasmissione!
    Non posso esimermi dal commentare altre storture!!

    Volevo solo ricordare a quanti ci leggono che in Italia si paga ben due volte il costo della spazzatura, il primo per il recupero ed il secondo per lo smaltimento, ed i paradosso è che noi vendiamo la nostra immondizia alla Germania la quale con i suoi inceneritori produce energia elettrica, che poi noi riacquistiamo!!!!

    Altra cosa che volevo dirti è che seppur faziosetta la trasmissione è stata interessante e molto informativa ( ex di Santoro, su Raitre televisione dichiaratamente della sinistra) ma ti volevo ricoradare che la giunta Rastrelli ben 10 anni fa aveva promulgato il piano, al quale però i vari amministratori locali, oggi deputati di sinistra, pronunciarono “mai l’inceneritore a Marcianise”!
    Questo lo ricordo perchè la destra è stata molto più lungimirante in merito: ad Acerra dove è in costruendo l’inceneritore c’è il presidio permanente che è gestito dal segretario di rifondazione comunista…ahi ahi qualcosa non va allora….sempre contraddittori!!!
    Ora che la immondizia ci entra nelle case tutti volete l’inceneritore sia costruito e pronunciate che sia l’unica strada perseguibile.
    io l’immondizia ora la metterei nelle case di chi si è incatenato e di Caruso che infuocava le masse!!
    Come al solito mai risposte concrete da parte delle sinistre, ma solo movimenti popolari che non portano benefici!!
    Con Bassolino poi, le cose sono peggiorate!!!Se la gente avesse voluto riflettere almeno alla sua gestione dei rifiuti in campania forse le elezioni le avrebbe perse prima di finire il precedente mandato! Ha però con furbizia ben pensato di dimettersi come commissario e darlo ad altri suoi prestanomi tra cui l’attuale, che però nulla di nuovo hanno sancito!!
    Poi si dice che aumentano le malattie neoplastiche , ma la colpa è proprio loro!!
    Poi commenti che:
    “Purtroppo la camorra, che lucra sulle discariche abusive, con la collaborazione sciocca di forze populiste di sinistra ed amministratori demagoghi di destra hanno impedito una comunicazione trasparente sul ciclo dei rifiuti.”…Ma allora di chi è la colpa?

    Il fatto è che far finta di essere ambintalisti mediaticamente non risolve i problemi!!!
    rifletti byez lello arena!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>