Obiettivo principale è garantire governabilità a Marcianise per rimetterla al centro dello sviluppo del territorio regionale

alessandro_tartaglione_foto_verde

Di seguito una mia intervista rilasciata al quotidiano online “Caserta Focus“:

Cosa si muove nella politica marcianisana?

Stiamo lavorando ad un progetto ambizioso che non si esaurisce con le prossime scadenze elettorali ma che si pone come obiettivo quello di mettere in campo una classe dirigente adeguata alle esigenze del tempo che stiamo vivendo e che sia protagonista del governo del territorio per i prossimi anni. Da molto tempo, infatti, Marcianise è diventata terra di conquista e subisce gli effetti negativi di decisioni che non pongono più la nostra comunità nella posizione che merita e cioè quella di un territorio strategico, assolutamente centrale per lo sviluppo economico dell’intera regione. Questo lavoro vede insieme, in questa fase, il movimento Terra di Idee e il Meet Up Gruppo 5 Stelle di Marcianise, ma ci sono altre forze politiche, associative, professionali ed imprenditoriali, molto rappresentative in città, che mostrano un grande interesse nei nostri confronti.

Quale ritiene che debba essere il tema dominante della prossima campagna elettorale per le amministrative a Marcianise?

Il principio della stabilità del governo cittadino deve entrare prepotentemente nel prossimo dibattito elettorale delle comunali. I cittadini devono sapere che non può essere più consentito premiare coalizioni messe insieme solo per vincere le elezioni e poi avere leadership inadeguate e classi dirigenti che non hanno nulla in comune se non la fame di potere. Dopo ben quattro amministrazioni comunali consecutive finite prima della scadenza naturale è il momento della maturità per il cittadino elettore che deve stare molto attento a premiare una squadra politica che offra garanzie sul tema della effettiva stabilità amministrativa. Parlo di squadra proprio per sottolineare la necessità di un minimo comune valoriale tra gli attori in campo che sostengono un progetto politico. Nessuna amministrazione è in grado di esplicare il programma di governo cittadino se non ha a disposizione un orizzonte temporale adeguato di modo da lavorare a obiettivi di breve, medio e lungo termine. Solo in questo modo la città avrà la possibilità di uscire dalle sabbie mobili in cui si è venuta a trovare. Solo così si potrà dare fiato all’imprenditoria, al settore dei servizi e del commercio e spazio adeguato ai professionisti del territorio.

Quali pensa siano le priorità per la città?

Innanzitutto presentare una classe politica perfettamente integrata nella società marcianisana, che abbia dimostrato con la propria storia personale di privilegiare gli interessi collettivi piuttosto che i destini personali. In un momento di forte disaffezione nei confronti della politica è utile dare delle garanzie ai cittadini. A tal proposito abbiamo elaborato un decalogo di regole di legalità e trasparenza che sottoporremo ai nostri candidati ma anche ai nostri competitor. Abbiamo la necessità di adeguare il tessuto urbano alle moderne esigenze della cittadinanza. Mi riferisco in particolare alla mobilità urbana sostenibile, alla dotazione di strutture sportive che vengano incontro alle nuove domande dei cittadini, in particolare della gioventù marcianisana. Abbiamo l’esigenza di investire risorse per il funzionamento efficiente dei servizi basilari del Comune: manutenzione stradale ordinaria e straordinaria, adeguamento della rete fognaria ed idrica, manutenzione e valorizzazione degli spazi verdi, riorganizzare la città di modo che sia accessibile a tutti, specie a chi è affetto da una disabilità. Ammodernare l’assetto urbano non significa però cancellare il nostro passato, anzi. Bisogna evitare che il patrimonio culturale cittadino venga completamente distrutto. Per fare un esempio il Castello di Loriano, o parte di esso, dovrà essere acquisito al patrimonio comunale, opportunamente restaurato e restituito alla fruizione dei cittadini, a partire dalle scuole, per dedicarlo ad attività culturali.

(Visited 251 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>