Don Merola: “Inclusione sociale antitodo a camorra”

don_merola_biblioteca_ext.jpg

Grande partecipazione di pubblico alla presentazione del libro di Don Luigi Merola, il parroco di “frontiera” che per 7 anni ha lottato per portare la legalità nel rione Forcella di Napoli. Un pubblico in gran parte di giovani ha voluto così partecipare ad un dibattito che ha toccato i temi del degrado sociale di alcune realtà urbane di Napoli e del territorio campano, ma ha anche affrontato le problematiche legate alla criminalità organizzata.
In particolare Don Luigi Merola ha voluto raccontare la sua esperienza di parroco di Forcella e di come riuscendo a mettere insieme, “in rete”, le varie istituzioni: la scuola e i servizi sociali, la famiglia e la parrocchia, si sia riusciti a creare, in pochi anni, le premesse per venire incontro a quella voglia di riscatto che Forcella e Napoli chiedono a gran voce.

All’incontro erano presenti il giornalista Luigi Ferraiuolo, moderatore del dibattito,  il presidente dell’associazione Unart Group Enzo Raucci, il preside del Liceo Scientifico “Federico Quercia” Diamante Marotta, l’assessore alla cultura del Comune di Marcianise Alessandro Tartaglione.

Tante le domande dal pubblico, soprattutto da parte degli studenti. In sala era presente anche il gruppo scout Agesci di Capodrise accompagnati dal parroco della chiesa dell’Immacolata Don Antonio Piccirillo. Don Merola ha esortato tutti i presenti a dare il proprio contributo affinchè la legalità prevalga nel nostro Meridione, anche con piccoli gesti quotidiani. Agli insegnanti, ce n’erano tanti tra il pubblico, ha chiesto di non abbandonare i propri alunni e di incoraggiarli, anche quando si tratta di ragazzi difficili, a frequentare sempre la scuola.
L’iniziativa è stata organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Marcianise in collaborazione con la libreria Uthopia di Capua e si inserisce nell’ambito della II edizione di “Aperitivo con l’autore”, progetto per la diffusione del libro. Prossimo appuntamento il 16 Novembre 2007 con il giornalista di “Anno Zero” Marco Travaglio.

(Visited 52 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>