Parte il Centro Intercultura Scuola Integrazione

intercultura.jpgNella Sala polifunzionale della Biblioteca del Comune di Marcianise, il giorno giovedì 15 febbraio alle ore 11.30, si presenteranno le attività del Centro Intercultura Scuola Integrazione. Il Servizio si pone come struttura volta a garantire diritti e pari opportunità alla popolazione immigrata e ad informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche dell’accoglienza. Il progetto, cofinanziato dalla Regione Campania settore ORMEL, sarà presentato dal Sindaco di Marcianise Filippo Fecondo, l’Assessore alle Politiche dell’Educazione e Scolastiche – Cultura Alessandro Tartaglione dal presidente del Centro di Documentazione Multiculturale Giuseppe Tartaglione e dal presidente dell’Opera Nomadi di Caserta Nadia Marino. Il Centro ISI prevede l’attivazione di uno sportello informativo per migranti, dislocato nella Sala Polifunzionale della Biblioteca Comunale, di uno sportello itinerante presso gli istituti scolastici, di un sito Internet e di un Centro di documentazione sull’Intercultura. Nel percorso d’inserimento degli immigrati nella società d’accoglienza, il Centro interviene sui nodi problematici: lavoro, alloggio, salute, scuola, conoscenza della lingua e formazione professionale. I problemi di una società solidale e multiculturale emergono con sempre più forza nel paese, richiamando nuova attenzione e sensibilità verso le differenze di cultura e valori dei gruppi o degli individui provenienti da paesi del “sud” del mondo. Si tratta da un lato di far conoscere al paese chi sono i migranti e dall’altro di promuovere e tutelare le diversità culturali in quanto elemento identitario di appartenenza. Da questo l’impegno del Centro ISI di Marcianise di promuovere campagne d’informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul fenomeno migratorio e un’intensa attività d’educazione all’intercultura nella scuola, luogo privilegiato per innescare processi di conoscenza, confronto e scambio di opinioni.

(Visited 65 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>