Successo per presentazione libro su Don Diana

Incontro all'Itis FerrarisSi è tenuto nel pomeriggio di mercoledì 22 novembre, presso l’Itis “G. Ferraris”, l’incontro di presentazione del libro di Raffaele Sardo “E’ marzo, la primavera sta per arrivare. Don Peppino Diana ucciso per amore del suo popolo”. Ha presentato e condotto l’appuntamento il giornalista Mimmo Delli Paoli; presente l’Assessore alla cultura Alessandro Tartaglione, il giornalista autore del libro Raffaele Sardo, il Dirigente scolastico dell’Itis “Ferraris” prof. Paolo Tutore, Giovanni Allucci (Agrorinasce), Il libro “E’ Marzo, la primavera sta per arrivare. Don Peppino Diana ucciso per amore del suo popolo” di Raffaele Sardo, è il racconto di questi dodici anni dalla morte di don Diana, visto con l’occhio del cronista e del testimone e ripercorre l’impegno civile del movimento anticamorra, sviluppatosi dopo l’assassinio del sacerdote. Il libro è edito dall’ “Università per la legalità & lo sviluppo”. L’incontro di ieri è iniziato con un video, della durata di circa 20 minuti; un documento contenente immagini di Don Giuseppe Diana, con una ricostruzione dei fatti che hanno poi portato all’uccisione del prete anti-camorra. Ha introdotto l’incontro il giornalista Mimmo Delli Paoli, tracciando una scheda di Don Diana; subito dopo l’Assessore Alessandro Tartaglione, che ha sottolineato l’importanza di coinvolgere sempre di piu’ le scuole in iniziative culturali che hanno un alto valore sociologico. Molto articolato l’intervento dell’autore, Raffaele Sardo, che ha tracciato un quadro dell’organizzazione camorristica e ha parlato a lungo della figura di Don Diana e dei vari tentativi, fortunatamente a vuoto, di delegittimare la sua figura, oggi piu’ forte che mai, un vero e proprio simbolo nella lotta alla camorra.
Il libro “E’ Marzo, la primavera sta per arrivare. Don Peppino Diana ucciso per amore del suo popolo”, è il racconto di questi dodici anni dalla morte di don Diana, visto con l’occhio del cronista e del testimone e ripercorre l’impegno civile del movimento anticamorra, sviluppatosi dopo l’assassinio del sacerdote. Il libro è edito dall’ “Università per la legalità & lo sviluppo”. Gli interventi sono poi proceduti con Giovanni Allucci, che si è soffermato in modo particolare sull’attività dell’Associazione Agrorinasce, soprattutto in riferimento ai beni confiscati alla camorra; il Dirigente scolastico del “Ferraris”, prof. Tutore, ha riportato il discorso su un piano sociale ma soprattutto didattico, sottolineando le sue varie esperienze fatte in provincia di Caserta, nei comuni piu’ a rischio.
L’Assessore alla cultura Alessandro Tartaglione: “ stiamo registrando, in questi incontri di presentazione di libri sul tema della criminalità, una forte partecipazione; ogni volta, alla fine dell’incontro, si intavola un acceso e partecipato dibattito, segno questo che le persone sono desiderose di affrontare questi temi così scottanti; è anche molto importante il coinvolgimento che stiamo mettendo in atto nei confronti del mondo scolastico, che per me rappresenta la vera speranza del futuro; sensibilizzare e informare i giovani significa formare le coscienze e svolgere, al contempo, una profonda opera di prevenzione”.
Domani pomeriggio gli appuntamenti continueranno con la presentazione, presso la Biblioteca comunale, alle ore 17,00, del libro di Bruno De Stefano “Napoli criminale”; prenderanno parte all’incontro il Sindaco di Marcianise Filippo Fecondo, l’autore del libro Bruno De Stefano, Luigi Ferraiuolo (giornalista), Piero Squeglia (Deputato – Commissione affari sociali).

(Visited 59 times, 1 visits today)

Potrebbe interessarti anche...

2 Risposte

  1. 6 agosto 2009

    […] la memoria di Don Dina anche nella mia città. L’occasione mi venne quando organizzai la presentazione del libro del giornalista Raffaele Sardo dedicato alla memoria del parroco ucciso dalla camorra: “E’ […]

  2. 19 marzo 2010

    […] onorare la memoria di Don Diana anche nella mia città. L’occasione mi venne quando organizzai la presentazione del libro del giornalista Raffaele Sardo dedicato alla memoria del parroco ucciso dalla camorra: “E’ […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>